Guida all'allenamento, diete e tecnica. Ciclismo, corsa, mtb ecc...

home page ciclopiemonte
Home Page
guida allenamento
Guida Allenamento
Alimentazione dello sportivo
Alimentazione
Medicina Sportiva
Medicina Sportiva
tecnica bici
Tecnica Ciclismo
Bici
Scrivici
 
Calcolatori :
misure telaio
Misura Bicicletta
misure telaio
Indice massa corporea (IMC)
metabolismo basale
Metabolismo basale (BMR)
Conteggio calorie
Conta Calorie

Materiale Telaio

Ecco una breve introduzione, un'introduzione modesta per presentare i principali materiali utilizzati nella fabbricazione di telai di biciclette. Vedremo quali sono i materiali utilizzati in commercio.
I fabbricanti di bicicletta usano una gamma di materiali per fabbricare i telai di biciclette, un buon numero di loro con tecniche molto sofisticate.
Lo scopo è sempre di fare il telaio più solido e più leggero possibile al migliore costo.
La maggioranza dei telai di biciclette è fatta di LEGA, esistono leghe d'acciaio, d'alluminio e di titanio.
Tecnicamente parlando, una lega è un metallo al quale si sono integrati altri elementi allo scopo di migliorare le proprietà e la prestazione

ACCIAIO:
telaio acciaio
ecco il materiale "tradizionale" con il quale sono stati fabbricati da decenni i telai.
Tuttavia, alla nostra epoca esistono molti tipi di acciai, con proprietà molto diverse. Si pensi alle biciclette cinesi molto pesanti, agli acciai di "era spaziale" al massimo della tecnologia, che sono molto solidi e leggeri.
L'acciaio ha perso un po'di popolarità quest'ultimi anni, in parte perché è più "facile e più pratico" per le fabbriche di produzione di massa utilizzare grandi tubi d'alluminio con le loro attrezzature robotizzate.
L'acciaio, in particolare sui telai "di gran lusso", richiede più "interventi umano" nella fabbricazione di un telaio, e questi lavoratori specializzati costano più cari di un robot in occasione della fabbricazione di un telaio.
Generalmente, a causa della sua relativa "elasticità", un telaio in acciaio sarà più comodo alla guida, assorbe meglio dell'alluminio le vibrazioni e imperfezioni incontrate sulla strada.
Uno svantaggio tuttavia per l'acciaio: corre il rischio di ruggine. Ma se il telaio viene tenuto bene, un buon telaio d'acciaio può durare dei decenni, e soprattutto l'acciaio non si degrada come l'alluminio. Ha quindi una più grande durata di vita utile.

ALLUMINIO:
telaio alluminio
Un grande numero di biciclette prodotte in maniera massiccia in fabbrica è ora fabbricato a partire dalla lega d'alluminio.
I fabbricanti dicono che lo fanno perché è leggero, ma non è necessariamente superiore alle migliori leghe d'acciaio.
I tubi d'alluminio sono più spessi di quelli in acciaio, a causa del loro spessore e del loro diametro, i telai in alluminio sono generalmente più facili tecnicamente da fabbricare e il lavoro è realizzato principalmente da "robot saldatori", cosa che spiega in parte la scelta di questo materiale nelle fabbriche di produzione a grande scala. Uno dei vantaggi dell'alluminio sull'acciaio, è che non arrugginisce.
Tuttavia, attenzione per chi vive in paese "a rischio neve", l'utilizzo d'abrasivo stradale in inverno, come il sale può avere un effetto negativo sull'alluminio (è particolarmente vero per i telai non dipinti).
Un telaio in alluminio è generalmente più "rigido" che un telaio in acciaio, cosa che può apparire paradossale, poiché l'alluminio è un metallo più "morbido" dell'acciaio, la rigidità superiore dell'alluminio viene principalmente dal diametro più grande dei tubi del telaio.
Questa "rigidità" più grande si traduce con meno flessioni nel telaio, meno "perdita d'energia" dovuta a questa flessione, e spesso un migliore rendimento alla pedalata.
Ma tutto non è perfetto con l'alluminio, poiché si dimostra che è un metallo che degrada nelle sue qualità più rapidamente dell'acciaio.
Ciò spiega in parte che alcuni fabbricanti limitano la garanzia sui loro telai in alluminio a 5 anni.

TITANIO:
telaio titanio
Il materiale da sogno... per chi può permetterselo, poiché si tratta di un materiale costoso.
È più leggero dell'acciaio e dell'alluminio, è molto forte, e non arrugginisce mai, egli non degrada col tempo come l'alluminio, e costituisce un buon equilibrio "rigidità / elasticità".
Il principale "svantaggio" del titanio: il suo prezzo molto elevato, poiché è più difficile tagliare e saldare telai di titanio.
È per questo che questo materiale "ideale" è fuori di prezzo per la vasta maggioranza dei ciclisti.

FIBRA DI CARBONIO:
telaio carbonio
si definisce a volte materiale "composito"; si tratta in realtà di un "modello" di intrecciature di fili in fibra di carbonio, integrato a mescola di resina di tipo epossidico, un po'come la fibra di vetro.
La fibra di carbonio è solida, resistente e leggera. Inoltre il fabbricante può scegliere, in occasione della fabbricazione di un telaio (o di forcelle) quale orientamento dare alle fibre, e così modificare le proprietà del prodotto finale.
Ad esempio, un tubo può avere qualità di "rigidità" quando subisce uno sforzo in una direzione, e di "elasticità" quando un altro sforzo viene da un'altra direzione; esistono molte combinazioni possibili, dipendenti dall'obiettivo ricercato.
Il metodo di fabbricazione con la fibra di carbonio è relativamente complesso, cosa che incide sui costi.
Un piccolo "difetto" con la fibra di carbonio, è che dopo una grave collisione (capita a volte con il forcellino del cambio posteriore che magari si sfiletta a seguito di un forte urto), se il telaio "si danneggia" è spesso inaggiustabile.

Approfondimento : Telaio in carbonio

notaNOTA: abiamo fatto qui un ritratto "generico" dei principali materiali utilizzati nella fabbricazione dei telai di biciclette. E ciò senza entrare nei "dettagli" tecnici di ciascuno di questi materiali, poiché occorre sapere che esistono molti tipi d'acciaio, d'alluminio, di titanio e di fibre di carbonio; e ciascuno con le sue caratteristiche proprie. Inoltre non ho fatto menzione di alcuni materiali "esotici" molto rari, e senza prezzo.