Guida all'allenamento, diete e tecnica. Ciclismo, corsa, mtb ecc...

home page ciclopiemonte
Home Page
guida allenamento
Guida Allenamento
Alimentazione dello sportivo
Alimentazione
Medicina Sportiva
Medicina Sportiva
tecnica bici
Tecnica Ciclismo
Bici
Scrivici
 
Calcolatori :
misure telaio
Misura Bicicletta
misure telaio
Indice massa corporea (IMC)
metabolismo basale
Metabolismo basale (BMR)
Conteggio calorie
Conta Calorie

Home Page Allenamento

Allenamento in casa

Alcune considerazioni su come attrezzare una mini palestra per allenarsi

Quali sono i fattori più importanti che dovrebbero essere presi in considerazione quando si intende allenarsi a casa propria?
Molti fattori dovrebbero essere considerati prima di comperare qualsiasi attrezzo.
La prima cosa da considerare è lo spazio. È inutile occupare una parete o una stanza con apparecchi che non serviranno mai. Lo spazio di cui si dispone dovrebbe dettare il numero ed il tipo di apparecchi che si possono comperare.
Ad esempio, è anche possibile comperare pesi liberi sui quali si possono aggiungere o togliere dischi anziché comperare un set di manubri a peso fisso, cosa che ovviamente richiede più posto.

Dischi pesi Dischi per pesi variabili

Set pesistica Pesi fissi

Occorre anche tenere conto del proprio bilancio. Ci si può permettere di comperare più di un apparecchio tipo tapis roulant, cyclette ecc..? Si può anche decidere non di comperare un apparecchio per il lavoro aerobico e fare jogging all'esterno. L'obiettivo dell'allenamento costituisce anche un fattore importante. Cosa si vuole realizzare? Si tratta di aumentare la forza, l'elasticità o semplicemente di scaricare un po' di tensione? Se si vuole aumentare la propria forza fisica, i pesi liberi costituirebbero una componente essenziale della propria palestra.
Le risposte a queste domanda aiuteranno a determinare l'attrezzatura che dovrebbe fare parte del proprio set a domicilio.

Tappetino allenamento Tappetino allenamenti

Molto probabilmente avrete bisogno di un tappeto per gli esercizi, dei bilanceri e manubri, dei dischi di vari pesi ed una panca dovrebbero costituire l'attrezzatura di base.
Per i giorni inclementi, sarebbe giudizioso comperare almeno un apparecchio aerobico, ma se il bilancio lo permette, è preferibile averne due per potere variare l'allenamento e di evitare la monotonia.

Potete scegliere tra cyclette, ciclosimulatori, stepper, tapis roulant e quant'altro ma ricordate:un apparecchio efficace è un apparecchio che si utilizza spesso.
Non occorre chiedersi quale apparecchio brucia maggiori calorie, poiché se non lo si utilizza quanto si dovrebbe, non si brucia poi così tanto.
Ancora una volta, l'apparecchio per l'allenamento aerobico dovrebbe rispondere agli obiettivi di forma che ci si è fissati.
Se lo scopo è dimagrire, allora una bicicletta stazionaria inclinata sarebbe tutto indicata. Sedersi e leggere pedalando a bassa intensità per bruciare i grassi è un'attività oltretutto rilassante.

Tapisroulant tapis roulant

Il tapis roulant è invece ottimo perchè permette di variare i livelli d'intensità ed aumentare o diminuire facilmente la velocità e la pendenza. Ad esempio, si può fare un Sprint di trenta secondi, scendere e fare una serie di trazioni da seduti, quindi risalire sul tappeto mobile per un altro Sprint, cosa che è difficile da fare con gli altri tipi di apparecchi per il lavoro aerobico.

Quali caratteristiche si dovrebbero ricercare quando si compera un tapis roulant? Per quanto riguarda la qualità dell'apparecchio, occorre realmente fare una prova. Se si ha l'abitudine di correre ad una velocità media di dieci chilometri all'ora, si dovrebbe provare il tappeto mobile correndo a questa velocità per vedere come funziona a questa intensità. Non occorre soprattutto credere che più l'apparecchio sia costoso, migliore egli sia. Ciò non è sempre vero. Non è indispensabile comperare l'apparecchio più caro con tutti gli optionals vari. Occorre tuttavia garantirsi di essere comodi ed in sicurezza durante l'allenamento.

Per quanto riguarda i pesi liberi sarebbe ideale avere pesi che vanno di 1 a 40 kg, ma ci si deve chiedere secondo quale frequenza si utilizzeranno i 30 o 40 kg e considerare lo spazio di cui si dispone. Se non si prevede di utilizzare pesi così pesanti e che si dispone di uno spazio limitato, sarebbe preferibile cominciare con l'acquisto dei pesi che si prevede utilizzare più spesso.

Si può in seguito allargare la propria raccolta gradualmente mentre la forza aumenta. Un'altro metodo economico consiste nel comperare la barra manubrio ed i dischi in ghisa in modo da poter aumentare o diminuire il peso aggiungendo o ritirando dischi. Questo tipo di pesi liberi prende meno posto ed è di solito meno costoso dei manubri a peso fisso. L'inconveniente è che l'adeguamento dei pesi tra ogni esercizio può interrompere il ritmo dell'allenamento.

Una volta che la mini-palestra a domicilio è sistemata, occorre provare a beneficiare al massimo di brevi periodi di tempo. Occorrerebbe dunque dedicare almeno 10 minuti al riscaldamento, cioè sia fare cyclette sia correre lentamente sul tappeto che rotola. Si dovrebbe in seguito dedicare dai 5 a 10 minuti agli esercizi di distensione (stretching), dai 15 a 20 minuti alla muscolazione (utilizzando pesi) e terminare con 20 / 30 minuti d'allenamento aerobico(su un apparecchio o facendo jogging all'esterno).

In tutto, il programma di allenamento non dovrebbe eccedere molto più di un'ora.