Guida all'allenamento, diete e tecnica. Ciclismo, corsa, mtb ecc...

home page ciclopiemonte
Home Page
guida allenamento
Guida Allenamento
Alimentazione dello sportivo
Alimentazione
Medicina Sportiva
Medicina Sportiva
tecnica bici
Tecnica Ciclismo
Bici
Scrivici
 
Calcolatori :
misure telaio
Misura Bicicletta
misure telaio
Indice massa corporea (IMC)
metabolismo basale
Metabolismo basale (BMR)
Conteggio calorie
Conta Calorie

Anatomia dei muscoli addominali

Conoscere come sono fatti per allenarli al meglio

anatomia dei muscoli addominali
Anatomia degli addominali

Gli addominali sono una parte del corpo che spesso viene sottovalutata o molto sfruttata per poter mettere in risalto il proprio fisico, a seconda della propria costituzione.

Per poterli allenare al meglio è bene conoscerne l'anatomia, in questo modo sarà più semplice scegliere degli esercizi del tutto mirati al loro sviluppo nel modo più corretto.

Vedi anche gli esercizi

Composizione Anatomica

Gli addominali sono composti dal retto dell'addome, l'obliquo esterno dell'addome, il muscolo interno dell'addome, il trasverso, il piramidale ed il quadrato dei lombari.

Addominale retto

Analizzandoli uno per volta, è bene sapere che il muscolo retto dell'addome forma 3 o 4 fasci muscolari consecutivi che si vanno ad inserire sull'osso del pube. E' fasciato nella parte anteriore e anche in quella posteriore da una guaina che è composta dalla completa fusione dell'aponeurosi dei 3 muscoli laterali dell'addome.
Lo si può anche definire come un muscolo poligastico in quanto esso presenta delle iscrizioni tendinee trasversali, le sue funzioni sono quelle di flettere il torace abbassando le coste permettendo anche l'inclinazione del proprio busto aumentando la pressione addominale.

Gli obliqui

Il muscolo obliquo esterno viene considerato uno dei più larghi che permettono di poter creare la parete addominale, esso si allarga a forma di ventaglio che si protrae verso il basso. Assieme all'altro muscolo analogo, permette di formare la cosidetta linea alba, sulla parte superiore si unisce sul processo xifoideo dello sterno mentre nella parte inferiore si unisce alla cresta iliaca, come anche sull'osso iliaco ed al tubercolo pubico.
L' obliquo interno dell'addome crea delle creste iliache che si diramano anch'esse a ventaglio sia nella parte superiore che inferiore dove si vanno ad inserire poi sulle tre ultime coste.

Il traverso

Il trasverso dell'addome può esser denofinito come uno dei più grandi e da il suo contributo nella creazione della parete addominale. Esso è situato nella parte più interna ed è composto dal terzo muscolo laterale del legamento inguinale, da quelli anteriori che fanno parte del labbro interno della cresta iliaca ed anche dalla lamina anteriore. Permette di effettuare una contrazione sulla parete addominale ed anche sulla gabbia toracica controllando al meglio la complessa dinamica della respirazione.

Il piramidale

Il muscolo piramidale è di dimensioni molto ridotto e la sua posizione è precisamete nella parte interiore del muscolo retto dell'addome, circondato dalla sua guaina. Esso si estende verso il basso raggiungendo la linea alba e si unisce poi all'estremità superiore anteriore del pube, è particolare sapere che questo muscolo può essere assente su un individuo su sei.

I lombari

Il muscolo quadrato dei lombari si trova nella parte posteriore e viene generato dal legamento ileo lombare dell cresta iliaca assieme al margine posto nella parte sottostante della dodicesima costa, dall'apice delle coste che compongono le prime quattro vertebre lombari.

In conclusione, assieme agli addominali è presente una guaina che avvolge il muscolo retto dell'addome che è costituita da numerose fasce tendinee che forniscono una base apposita per il corretto inserimento di ogni singolo muscolo addominale che si trova ai lati della stessa.

Potrebbe anche interessarti il nostro Dossier Addominali