Guida all'allenamento, diete e tecnica. Ciclismo, corsa, mtb ecc...

home page ciclopiemonte
Home Page
guida allenamento
Guida Allenamento
Alimentazione dello sportivo
Alimentazione
Medicina Sportiva
Medicina Sportiva
tecnica bici
Tecnica Ciclismo
Bici
Scrivici
 
Calcolatori :
misure telaio
Misura Bicicletta
misure telaio
Indice massa corporea (IMC)
metabolismo basale
Metabolismo basale (BMR)
Conteggio calorie
Conta Calorie

Home Page Medicina sportiva Vivere a lungo

Invecchiare in salute

Invecchiamo troppo rapidamente?

consigli invecchiamento

L'idea che si possa ridurre la durata durante la quale le persone anziane soffrono di incapacità importanti è stata evocata la prima volta nel 1983, dal Dr James Fries, ricercatore dell'università Stanford.

All'epoca, molti scienziati si erano mostrati scettici. Ma questa tendenza che ha già portato ad ottimi risultati è attenuata dal fatto che la medicina può conservare in vita, più a lungo, le persone in cattiva salute.

Tutti desideriamo rimanere attivi fino ad un'età avanzata e, soprattutto, ridurre il più possibile il periodo d'incapacità che si associa con la vecchiaia. Non si vuole essere malati e sofferente per anni, né dipendere dagli altri.
È possibile? I dati scientifici ci dicono che si può, fino ad un certo punto, prolungare la speranza di vita in buona salute o la speranza di vita senza invalidità. Ma, per il momento, le persone anziane sono malate, in media, per gli ultimi otto anni della loro vita.

Non occorre dimenticare che le cifre date, riguardo la speranza di vita alla nascita, non si applicano più quando si avanza in età, cioè quando si è già sopravvissuti ai rischi di mortalità perinatale ed agli incidenti tipici della giovinezza. Più a lungo si vive, più a lungo si ha probabilità di vivere.

Prolungare la vita in buona salute consiste nell'evitare il declino costante che si verifica a partire da 40 anni. È a quest'età che i primi sintomi d'invecchiamento si fanno generalmente sentire. L'obiettivo è di mantenersi su un piano relativamente stabile fino ad un'età molto avanzata, affinché il declino che conduce alla morte si svolga quanto più possibile in un breve lasso di tempo.

In generale, lo stato di salute della maggior parte delle persone di 35 anni o 40 anni, di uno stesso livello socioeconomico, è comparabile. Le differenze iniziano a manifestarsi nella quarantina. Mentre l'età aumenta, più ampie divergenze si evidenziano.