Guida all'allenamento, diete e tecnica. Ciclismo, corsa, mtb ecc...

home page ciclopiemonte
Home Page
guida allenamento
Guida Allenamento
Alimentazione dello sportivo
Alimentazione
Medicina Sportiva
Medicina Sportiva
tecnica bici
Tecnica Ciclismo
Bici
Scrivici
 
Calcolatori :
misure telaio
Misura Bicicletta
misure telaio
Indice massa corporea (IMC)
metabolismo basale
Metabolismo basale (BMR)
Conteggio calorie
Conta Calorie

Home Page Allenamento Basi Allenamento

La pedalata

Efficacia del gesto e parti che la compongono

La pedalata

Pedalata
Ecco un argomento interessante. Per i comuni mortali, pedalare è un gesto semplice che si apprende fin dalla più giovane età.
La scienza e la tecnica della pedalata sono molto più complessi di quanto vi sembrano.
Tutti i ciclisti sanno che ci sono mille modi di pedalare: in potenza, in elasticità... alcuni pedalano "quadrato" e altri con un gesto tutto in elasticità per ridurre al minimo i punti morti.
Fate l'esercizio in occasione delle vostre uscite, pensate di provare a girare le gambe il più rotondo possibile, senza colpi, risalite bene i talloni, le ginocchia... dovreste allora sentire una differenza.

Ottimizzando il gesto della pedalata, il ciclista diventa più efficace, il suo rendimento aumenta, ciò vuole dire che per un livello fisiologico uguale il corridore che ha il migliore gesto andrà più rapidamente.

Le 4 fasi della pedalata:
La spinta: La prima fase è la spinta del pedale verso la parte anteriore per mezzo di un'estensione della gamba (azione del quadricipite) ed un'estensione del piede (azione del polpaccio).
La pressione: La pressione sul pedale verso il basso, settore di potenza massima, costituisce la seconda fase. Si osserva allora un'estensione della coscia (azione dei glutei), un'estensione della gamba (azione del quadricipite), del piede (azione del polpaccio).
Il punto critico: Questa terza fase corrisponde al punto morto fisiologico basso, chiamato anche settore critico inferiore. Si osserva allora una repulsione del piede verso la parte posteriore, che attua un'estensione della coscia (azione del gluteo), una flessione della gamba ed un'estensione del piede (azione del polpaccio).
La risalita: Ultima fase, ai tempo dei pedali tradizionali, un settore dal debole rendimento. I pedali automatici, rendendo meglio fissato il piede ed il pedale, hanno permesso di fare rendere questo settore. Assistiamo allora ad una flessione pronunciata della coscia, ad una flessione della gamba sulla coscia e una flessione del piede.