Guida all'allenamento, diete e tecnica. Ciclismo, corsa, mtb ecc...

home page ciclopiemonte
Home Page
guida allenamento
Guida Allenamento
Alimentazione dello sportivo
Alimentazione
Medicina Sportiva
Medicina Sportiva
tecnica bici
Tecnica Ciclismo
Bici
Scrivici
 
Calcolatori :
misure telaio
Misura Bicicletta
misure telaio
Indice massa corporea (IMC)
metabolismo basale
Metabolismo basale (BMR)
Conteggio calorie
Conta Calorie

Home Page Medicina sportiva Sport e infortuni

Punture insetti - Api e Zanzare

puntura d'ape

Punture di insetti
Come noi, gli insetti gradiscono l'estate... e passano all'attacco in occasione delle nostre uscite in bicicletta e approfittano dei nostri abiti succinti ne approfittano!
Affinché le loro punture non rovinino le nostre pedalate, puntate sulla prevenzione. Non c'è molto da fare pernon essere punti ma sicuramente è buona cosa sapere come comportarsi in quel caso, infatti, se la maggioranza delle punture di insetti è benigna, alcune possono causare reazioni più o meno forti.
Le persone allergiche devono essere particolarmente vigili, occorre anche sapere reagire rapidamente quando le punture sono numerose o si situano al livello della gola.
In caso di disordini respiratori o di febbre, un solo atteggiamento: urgenza.
Ma molto fortunatamente, questi incidenti sono rari e per la maggior parte fra noi, alcune precauzioni bastano a sopportare meglio questi nemici dell'estate.
Attenzione anche alle zanzare! Se siete soliti a fermarvi per una pausa sui prati o a chiccherare con i compagni di pedalata al termine del vostro giro siete certamente consci del problema: le zanzare hanno il cattivo gusto di svegliarsi nei momenti in cui il sole cala, e a quell'ora non c'è scampo.

puntura di zanzara

In questo caso, dato che cospargersi di Autan o portarsi dietro gli zampironi non è possibile, l'unico rimedio è di evitare le soste nelle ore critiche.
Ma il pericolo più grande per noi ciclisti è certamente rappresentato da api e vespe.
Pur se non pungono per dispetto ma per sensazione di pericolo a noi non fa molta differenza, dispetto o no FA MALE!
Se sapete di essere soggetti a rischio allergico allora non esitate a suonare alla prima casa e farvi o accompagnare al pronto soccorso più vicino oppure a chiamare un'ambulanza. Anche se solitamente si ha del tempo a disposizione e meglio non perderne. Nei casi più tranquilli, in caso di puntura, occorre estrarre il pungiglione per mezzo di una pinzetta disinfettata con un po'di alcool ed alleviare il dolore con ghiaccio o acqua fresca ed applicare una crema anti-infiammatoria ed antiprurito.
Rivolgetevi al vostro medico o al pronto soccorso se non siete tranquilli del decorso della ferita, meglio un parere in più che sfidare la sorte e poi dover rimediare dopo.