Guida all'allenamento, diete e tecnica. Ciclismo, corsa, mtb ecc...

home page ciclopiemonte
Home Page
guida allenamento
Guida Allenamento
Alimentazione dello sportivo
Alimentazione
Medicina Sportiva
Medicina Sportiva
tecnica bici
Tecnica Ciclismo
Bici
Scrivici
 
Calcolatori :
misure telaio
Misura Bicicletta
misure telaio
Indice massa corporea (IMC)
metabolismo basale
Metabolismo basale (BMR)
Conteggio calorie
Conta Calorie

Home Page Medicina sportiva Schiena

Scoliosi e postura

Alcuni numeri e precisazioni su questo problema alla schiena

foto-di-scoliosi

Scoliosi: dalla diagnosi al trattamento
Uno dei problemi della scoliosi e che può purtroppo passare inosservata. Tuttavia, un rapido esame clinico basta spesso a distinguerla da una semplice posizione inadatta.
Si manifesta generalmente verso i 10 anni per le ragazze e più tardivamente nei ragazzi, la scoliosi tocca in media 3 persone su mille. Vi sembra un numero piccolo ma è solo per via del fatto che si confonde spesso la scoliosi con un atteggiamento da scoliosi!
Quest'ultimo rappresenta un bambino con una non buona postura, generalmente a causa di una diseguaglianza nella lunghezza delle gambe, un cattivo atteggiamento seduto in classe... Ma in tutti i casi, l'atteggiamento da scoliosi non diventa scoliosi, che è una deformazione della colonna vertebrale nelle tre dimensioni. Questa prende l'aspetto di una S o di una C. "In posizione orizzontale, l'atteggiamento scompare." Solo la scoliosi vera e propria presenta una rotazione delle vertebre.

La maggior parte delle scoliosi è detta idiopatica, cioè senza origine definita (il 70 %). Altri sono detti secondari, risultanti da malattie all'origine della deformazione (paralisi, miopatie...).
Le ragazze sono da cinque a sei volte più toccate dei ragazzi. Si ritiene oggi che la sua origine sia dovuta a molti fattori: la genetica (si trova una predisposizione familiare in un terzo dei casi), ormonali e di crescita, biomeccanica e neurologica.

La diagnosi della scoliosi si basa sulla misura della gibbosità, della deformazione ed angulazione e lo squilibrio rispetto alla piega del gluteo. Sotto questo termine barbaro, si nasconde un esame clinico abbastanza semplice. Per evitare che una differenza di lunghezza delle gambe disturbi la diagnosi, l'esame potrà anche essere fatto in posizione seduta. Questi esami semplici devono essere realizzati in occasione degli esami di medicina scolastica.